Consigli: comprare casa senza dubbi e timori

Pubblicato il
29 luglio 2020
Categoria
Comprare Casa

Comprare casa è un vero passaggio epocale nella vita delle persone, soprattutto acquistare la prima casa si porta dietro una serie di dubbi e timori. Vogliamo darvi 5 consigli per comprare casa senza ansia e con un occhio lungimirante al futuro, ponendovi delle domande che spesso si reputano secondarie e che sono, invece, davvero essenziali per fare la scelta giusta, sia a livello abitativo che di investimento.  

Comprare casa senza prima scegliere bene la zona: il più grosso errore da evitare  

Ok, noi di Bee The City non smetteremo mai di ripetervelo. Potete trovare l’appartamento più grazioso del mondo, al prezzo perfetto, con quel giardinetto che avevate sempre desiderato... ma se poi il quartiere in cui è inserito è agli antipodi rispetto al vostro stile di vita, sarà davvero difficile essere felici in quella casa.  

Casa e zona sono strettamente interlacciate, non si può trovare la casa giusta nella zona sbagliata. Ecco perché vi consigliamo di informarvi sempre bene sull’area intorno all’immobile che state valutando: ci sono scuole adatte per i vostri figli? Un parco per il vostro cane? Dei mezzi pubblici comodi, dato che non avete la macchina? Le persone che ci vivono come valutano la sicurezza, il traffico e la pulizia del quartiere? Chiacchierate con qualche amico che ci vive, cercate online e chiedete a qualche passante... e se volete essere davvero sicuri, utilizzate il nostro algoritmo: basta inserire le vostre preferenza, composizione familiare e qualche indicazione del vostro stile di vita! 

Comprare una casa energeticamente “superata” 

Lo sappiamo, spesso i prezzi delle case più vecchie fanno gola ma, se non avete poi il budget sufficiente per pensare di migliorarne l’efficienza energetica, forse acquistare un immobile con un APE molto basso non è una buona idea.  

Meglio puntare su qualcosa di più recente e energeticamente aggiornato, così da contenere anche i costi per il riscaldamento e non avere spese aggiuntive per il rinnovo degli impianti – anche se oggi ci sono diverse agevolazioni in merito, di cui parleremo nell’ultimo paragrafo.  

Accettare il prezzo senza cercare di trattare minimamente  

Ma esiste davvero qualcuno che lo fa? Purtroppo sì, dimenticando che anche la compravendita immobiliare è come una qualsiasi trattiva commerciale: si basa sul dialogo e su delle proposte, che possono poi essere accettate o meno.  

Essenziale informarsi sempre sul valore al mq delle case nella stessa zona, per comprendere se il prezzo iniziale proposto dal venditore sia sensato. Successivamente, è sempre bene fare i conti con il proprio portafoglio, soprattutto in caso serva accendere un mutuo o se le spese accessorie sono alte: qual è la cifra ragionevole in relazione al valore dell’immobile che rende safe per noi concludere l’acquisto? 

E se non siete bravi con questo genere di dinamiche di trattativa, sempre meglio farsi seguire da un consulente che possa fornirci supporto.  

Non tenere conto dei reali spazi di vita di cui avete bisogno 

Con il lockdown vissuto questa primavera, in molti hanno compreso l’inadeguatezza dei propri spazi di vita: chi ha patito l’assenza di un balcone o di un giardino, chi ha capito che una stanza in più per i bambini o da adibire a studio potrebbe essere un’ottima idea...  

Come calcolare i locali di casa, quindi? E soprattutto, come capire se sono davvero giusti per le nostre esigenze? Innanzitutto, facendo davvero mente locale su quanto tempo trascorriamo a casa, in quali stanze passiamo più tempo e cosa ci renderebbe più felici della nostra vita. Semplificando, se pensiamo che una vista panoramica sulla città aumenterebbe la nostra qualità della vita, allora la prossima casa dovrà avere un terrazzo.  

Non interessarsi delle possibili agevolazioni da richiedere  

Avete mai pensato di acquistare una casa da ristrutturare? Se non vi spaventa l’idea di imbarcarvi in un periodo denso di lavori da seguire, materiali da scegliere e fornitori da contattare, ma anzi amate l’idea di una casa progettata da voi, questa potrebbe essere davvero una buona soluzione, considerate anche le detrazioni fiscali del momento.  

Comprare casa da ristrutturare significa, infatti, spendere una cifra notevolmente più bassa per l’immobile in sé, investendo poi il grosso dell’importo stanziato per i lavori di personalizzazione e ammodernamento dello stesso.  

Trova la casa giusta, sempre e ovunque

Scarica l'App per ottimizzare e gestire le tue ricerche

Scarica l'app Scarica l'app