Consigli per vendere una casa difficile

Pubblicato il
13 luglio 2020
Categoria
Vendere Casa

Milano è uno tra i mercati immobiliari più ferventi d’Europa: ma se la compravendita di immobili è alla portata di (quasi) tutti, guadagnare dall’operazione è da maestri, soprattutto se si deve vendere quella che - in gergo - viene definita una casa difficile. 

Sapere come vendere una casa difficile è un’arte: non per niente ci sono professionisti del settore specializzati in questo tipo di affari. Ma come fare, se non volessi rivolgerti invece ad un agente immobiliare? Puoi provare a seguire questi consigli, per vendere quell’appartamento un po’ ostico di cui ti vuoi sbarazzare:

  • comprendere perché è “difficile” la casa in vendita
  • fare una corretta valutazione
  • curare l’esterno dell’immobile
  • migliorare l’illuminazione
  • fare attenzione all’arredamento 

Stilata la “lista magica” per vendere a Milano una casa difficile, è importante analizzarla nel dettaglio.

Vendere una casa difficile individuando il giusto acquirente

La prima regola per vendere una casa difficile è capire dov’è il problema dell’immobile in vendita. La risposta non può essere universale: quello che per alcuni è un problema, per altri può essere un punto di forza. L’esempio più utilizzato dagli esperti del settore è l’allegoria della stazione. Il rumore del treno è da sempre sinonimo di notti da incubo e di una casa a ridosso di arrivi e partenze che mai sarà venduta. È qui che fa la differenza la strategia. Valorizza la vicinanza alla stazione proponendo l’abitazione a utenti che la utilizzano quotidianamente. L’affare sarà fatto in breve tempo.

Questo è solo un esempio, applicabile per qualsiasi tipo di problema per cui si è etichettata l’abitazione in vendita come “difficile”. Il segreto è puntare all’acquirente in maniera mirata.

Vendere una casa difficile: valutazione e aspetto

Il secondo step è fare una corretta valutazione dell’immobile in vendita. Spesso si pecca di arroganza, ma un prezzo troppo alto impedisce di vendere la casa in breve tempo. Le ultime strategie di compravendita sottolineano quanto gli acquirenti etichettino negativamente un’abitazione in vendita da troppo tempo: si convinceranno, anche se bella, che è una casa difficile. A volte a minore pretesa economica non corrisponde un fallimento, dunque, ma la possibilità di vendere più velocemente risparmiandosi i vari costi: IMU, spese condominiali, spese di manutenzione.

Se neanche con questi semplici consigli si riesce a vendere una casa, scatta il piano di riserva. Trucchetti per la vendita degli immobili, basati sulla certezza che l’apparenza fa la differenza

Tira a lustro la tua casa, trasformandola in un gioiellino di stile che cattura l’occhio e nasconde le insidie. Due sono i parametri “attira-acquirenti”: illuminazione e arredamento. Migliorare le luci con qualche cambiamento poco costoso, come l’aggiunta di qualche faretto in più o una lampada vintage in salotto che illumini e faccia tendenza, non è una scelta banale: è un jolly sempre utile per vendere. Una casa troppo vuota è triste, e rendere accogliente una casa difficile è un’ottima scelta per perfezionarla. 

Ricorda però che il gusto è soggettivo, e che una casa troppo personalizzata potrebbe non piacere: opta per tinte neutri e per pochi fronzoli, eventualmente chiedendo l’aiuto di un home stager. L’importante è tenere sempre pulito e in ordine l’esterno: che sia un giardino o un palazzo resta il biglietto da visita della casa in vendita. 

Trova la casa giusta, sempre e ovunque

Scarica l'App per ottimizzare e gestire le tue ricerche

Scarica l'app Scarica l'app