I 10 musei più belli e importanti da vedere a Milano

Pubblicato il
30 aprile 2020
Categoria
Vivere a Milano

Vuoi regalarti un pomeriggio all’insegna della cultura? Vuoi vivere una full immersion di opere d’arte, oppure trascorrere coi tuoi bambini una giornata divertente ed educativa? Sei nella città perfetta: i musei di Milano sono straordinari. Sono molti, moltissimi. E sanno soddisfare ogni esigenza.

Ecco dunque una mini guida ai musei che, nella metropoli lombarda, puoi vedere.

Pinacoteca di Brera, via Brera 28

Non si può parlare dei musei da vedere a Milano senza iniziare dalla Pinacoteca di Brera. Galleria nazionale d’arte antica e moderna, è stata aperta nel 1809. E contiene alcuni tra i più grandi capolavori al mondo: il Cristo morto di Andrea Mantegna, la Pietà del Bellini, lo Sposalizio della Vergine di Raffaello Sanzio, la Pala di Brera di Piero della Francesca, Il bacio di Hayez, il Miracolo di San Marco del Tintoretto.

Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci, via San Vittore 21

Il Museo della Scienza e della Tecnica di Milano, intitolato a Leonardo da Vinci, è il più grande museo tecnico-scientifico d’Italia (e tra i più grandi in Europa). Perché inserirlo tra i musei da vedere a Milano? Perché vanta la più grande collezione al mondo di modelli di macchine realizzate dal genio leonardesco. Sito all’interno dell’antico monastero di San Vittore al Corpo, il Museo ospita anche il sottomarino Enrico Toti (S 506), un padiglione ferroviario e tutta una serie di oggetti simbolo dello sviluppo scientifico e tecnologico.

Museo Civico di Storia Naturale, corso Venezia 55

È tra i più importanti musei naturalistici d’Europa, il Museo di Storia Naturale di Milano. Sito all’interno dei Giardini Pubblici di Porta Venezia, è datato 1838 e vanta un’architettura ispirata al Natural History Museum di Londra (il palazzo neogotico in cui oggi ha sede fu costruito tra il 1888 e il 1893). Cosa puoi vedere nelle sue oltre venti sale? Scheletri di dinosauri (la ricostruzione in grandezza naturale di un triceratopo lascerà i bimbi a bocca aperta) e la riproduzione di ambienti naturali, con gli animali che li abitano.

Museo del Cenacolo Vinciano, piazza di Santa Maria delle Grazie

Non è un museo, almeno non nel senso comune del termine. Ma il Museo del Cenacolo Vinciano, sito all’interno della Chiesa di Santa Maria delle Grazie (nell’omonima piazza), ospita una tra le più rappresentative opere della storia dell’arte mondiale: l’Ultima Cena di Leonardo da Vinci.

Pinacoteca Ambrosiana, piazza Pio XI 2

La Pinacoteca Ambrosiana, all’interno del Palazzo dell’Ambrosiana, fu fondata da Federico Borromeo nel 1618. E, oggi, permette di vedere opere d’arte di Tiziano, Bernardino Luini, Raffaello, Caravaggio. Se organizzi una visita qui, non perderti la visione del Canestro di frutta di Caravaggio e del cartone della Scuola di Atene di Raffaello.

Museo del Novecento, piazza del Duomo 8

Sito all’interno del Palazzo dell’Arengario e del Palazzo Reale, il Museo del Novecento è un’esposizione permanente di opere d'arte del XX secolo. Cosa vedere al suo interno? Capolavori come Il Quarto Stato di Pellizza da Volpedo, ma anche opere di Fontana e di Boccioni, di Modigliani e di de Chirico.

Museo Poldi Pezzoli, via Manzoni 

Nel cuore del Quadrilatero della Moda, il Museo Poldi Pezzoli è una casa museo tra le più belle e ricche d’Europa. Il conte Gian Giacomo Poldi Pezzoli, col suo testamento, costituì la Fondazione artistica Poldi-Pezzoli per custodire in eterno le opere collezionate nel corso della vita. Così, oggi, a pochi passi dal Teatro alla Scala è possibile ammirare capolavori di Piero della Francesca e del Perugino, di Botticelli, di Michelangelo, di Hayez e di Filippo Lippi, del Canaletto e di Giovanni Battista Tiepolo.

Museo del Castello Sforzesco, piazza Castello

Che il Castello Sforzesco è da includere tra i luoghi must di Milano, lo sanno tutti. Ciò che non tutti sanno, però, è che il suo Museo ospita incredibili capolavori. Un esempio? La Pietà Rondanini, la famosa scultura che Michelangelo non ha mai finito.

Villa Necchi Campiglio, via Mozart 14

Gioiello del déco anni Trenta, Villa Necchi Campiglio è una tra le Case Museo di Milano. Ed è di proprietà del FAI, insieme alla sua collezione d’arte. Cosa puoi vedere qui? Opere del Tiepolo, di Canaletto, Sironi, de Chirico, Martini e Wildt parte delle collezioni de’ Micheli e Gian Ferrari. Mentre la collezione Guido Sforni vanta capolavori di Picasso e di Matisse, di Fontana e Modigliani.

Gallerie d’Italia, piazza della Scala 6

Sono opere dell’Ottocento e del Novecento, quelle che si possono ammirare nel polo museale di Intesa Sanpaolo Gallerie d’Italia. Accanto al percorso espositivo “Da Canova a Boccioni. Le collezioni della Fondazione Cariplo e di Intesa Sanpaolo” sono qui esposti lavori di Balla, Carrà, de Chirico, Funi, Mafai, Sironi, Rosai, Spadini, Tosi e Zanini.

Dieci musei che, a Milano, non puoi non vedere.

Trova la casa giusta, sempre e ovunque

Scarica l'App per ottimizzare e gestire le tue ricerche

Scarica l'app Scarica l'app