Dolci tipici milanesi: tutta la bontà della tradizione di Milano

Pubblicato il
22 aprile 2020
Categoria
Vivere a Milano

Abbiamo già parlato di quali sono alcuni dei più celebri piatti della cucina milanese, come la cotoletta o il risotto con l’ossobuco. Ma per gli appassionati di torte e dessert?  

I dolci tipici milanesi sono assolutamente deliziosi, spesso frutto di ricette antiche e ingredienti semplici che, uniti, danno origine a qualcosa di fragrante e goloso.  

Andiamo a scoprire 3 ricette dolci davvero imperdibili, per conoscerne l’origine e la storia e, perché no, per imparare a prepararle a casa! 

Il panettone: il vero re del Natale  

Non c’è molto da dire sul panettone, è un’icona, e non solo a Milano. Ma è qui a Milano che diventa un vero stile di vita, che nulla può contro l’avversario veneto pandoro: il milanese doc mangia solo il panettone, e la versione classica, senza strane farciture o mancanze inammissibili (“senza canditi”, stiamo scherzando?).  

Ma qual è l’origine di questo dolce così rinomato e legato alla Festa più amata dell’anno? Il panettone – o panetùn, come si pronuncia in lombardo - è un impasto lievitato, arricchito con canditi, uvette e eventuale glassa in superficie, tollerata dai puristi anche se non necessaria.  

Pare nasca da un vero “pasticcio” culinario del cuoco di Ludovico Il Moro, tale Toni, che bruciò il dolce ufficiale poco prima di un banchetto, dovendo ripiegare su un impasto improvvisato di farina, uova, zucchero, uvetta e canditi... che dire, piacque davvero molto! 

Il pan de mei, biscotti di mais in onore di San Giorgio 

Si celebra proprio in questi giorni la ricorrenza dedicata a San Giorgio: ogni 23 di aprile, per celebrarla e propiziare una buona stagione di raccolto, venivano preparati questi dolci tipici milanesi a base di farina di mais, che anticamente era invece farina di miglio (mei).  

Il pan meino è semplicissimo da fare a casa, con farina bianca e gialla, burro, zucchero... l’ingrediente segreto? Estratto di fiori di sambuco per dare il caratteristico profumo! 

La torta paesana, la bontà del riciclo  

La volontà di risparmio e riciclo della Milano campagnola di un tempo si fa sentire in questo dolce rustico ma delizioso. La torta paesana o torta di pane è, infatti, a base di pane raffermo, che nasce a nuova vita in questo impasto morbido, arricchito con poco burro e zucchero, un uovo, scorza di limone e qualche amaretto sbriciolato.  

Trova la casa giusta, sempre e ovunque

Scarica l'App per ottimizzare e gestire le tue ricerche

Scarica l'app Scarica l'app