Le 5 osterie e trattorie più tipiche di Milano

Pubblicato il
30 giugno 2021
Categoria
Vivere a Milano

Hai voglia di una cena tipica? Vuoi assaggiare i piatti della tradizione lombarda, dalla celebre cotoletta alla milanese fino al riso al salto, ma non sai dove andare? Segna in agenda gli indirizzi delle 5 migliori trattorie milanesi: locali spesso intimi e raccolti, coi tavoli in legno e l’arredamento ricco, in cui menù ridotti talvolta recitati a voce offrono tutto il meglio della tradizione culinaria meneghina.

La pesa trattoria dal 1902

Il piatto per eccellenza delle trattorie milanesi? La cotoletta, ovviamente! Che sa mettere d’accordo grandi e piccini, a patto che sia preparata a regola d’arte. La pesa trattoria dal 1902, sita in via Fantoni al civico 26, la prepara come tradizione vuole: alta almeno un dito (salvo richieste speciali). Ma il suo menù è ricco di tante altre prelibatezze tipiche: i mondeghili, il risotto della tradizione mantecato allo zafferano, l’Oss Büs (ossobuco di vitello servito con riso giallo), la Büsecca (trippa alla milanese con fagioli bianchi), la Cassœula (piatto tipico lombardo con maiale e verze, servito con polenta morbida). Un indirizzo imperdibile, per chi vive in città come per chi è solo di passaggio.

Trattoria del nuovo macello

Secondo i cultori del genere, l’osteria tipica milanese patria della cotoletta è la Trattoria del nuovo macello. In via Cesare Lombroso, ha una storia che comincia da lontano. Qui, nel 1928, nonna Maddalena sfornava piatti fumanti di trippa e di cassœula per i lavoratori del vecchio macello posto lì di fronte. Oggi, la tradizione continua. In un ambiente ricco di ricordi, con l’antica radio e le brocche smaltate, i discendenti “della” Maddalena cucinano la cotoletta del Nuovo Macello. Un piatto non sempre disponibile, che lo chef prepara solo quando riesce ad acquistare la carne migliore (rigorosamente con frollatura di 40 giorni). Per gustarla bisogna attendere 25 minuti, ed è possibile scegliere tra la costoletta di vitello alta e con osso e la cotoletta di vitello alta e senza osso.

La Libera

Nel cuore di Brera, La Libera si definisce una “birraria con cucina”. Qui si cucinano specialità lombarde di carne e di pesce, raccogliendo una tradizione cominciata nei primi del Novecento. Imperdibile è il risotto al salto che, nato come ricetta di recupero, viene preparato ripassando in padella il risotto alla milanese: in questo modo il riso diventa croccante e goloso, “protetto” da una crosticina dal sapore tostato.

Al Matarel

“Solo sapori milanesi”: così si descrive Al Matarel, una vera istituzione tra le trattorie milanesi. In via Laura Solera Mantegazza 2, questo ristorante dallo stile anni Ottanta cucina specialità tipiche sin dal 1962. Negli anni, da qui sono passate tantissime personalità in vista: artisti, giornalisti, politici. Tutti allietati con piatti antichi, come la tradizione vuole. Piatti all’insegna dell’abbondanza, del gusto e della cottura lenta, come la Cassoeula, i Gnervitt e l’Oss Buss. Specialità a base di funghi porcini, paste fresche e dolci fatti in casa fanno dell’Al Matarel uno tra i più autentici ristoranti di Milano.

La Madonnina

A pochi passi dalla Nuova Darsena, La Madonnina serve il meglio della tradizione lombarda in un ambiente dall’aspetto rustico, fatto di mobili in legno e di tavoli in noce. Il menù è tutto un trionfo di ricchi piatti, come l’ossobuco di vitello e il tortino di riso giallo, i medaglioni di faraona ripieni, le tagliatelle rosse con lenticchie e cotechino e i malfatti di zucca allo zola. Per concludere il pasto, il padrone di casa saprà consigliare uno dei pregiati whisky che sceglie personalmente.

Scopri i servizi Cerved dedicati alle piccole imprese!

Tutto ciò che serve per proteggere e far crescere il tuo business

Scopri di più