Piazze di Milano, tra storia, rinnovo urbano e originalità

Pubblicato il
21 aprile 2020
Categoria
Vivere a Milano

Partiamo con un dato davvero particolare: se le vie, i viali, i corsi e le strade di Milano sono tantissime, e alcune di esse davvero iconiche, le piazze sono poche. Infatti, pare che il capoluogo lombardo sia sotto la media nazionale per numero di piazze.  

Sta di fatto, però, che quelle che ci sono risultano molto riconoscibili, ricche di storia, di design, di architetture. Andiamo a scoprire le più belle piazze di Milano.  

Le piazze più famose e storiche 

Impossibile non citare per prima Piazza del Duomo, un simbolo della città, in pratica è il sagrato della cattedrale, che abbiamo imparato ad amare per i suoi turisti intenti a fare foto, i suoi colombi in volo e le tante manifestazioni che ospita.  

A seguire, iconica anche Piazza Affari, così chiamata perché dal 1808 ospita il Palazzo della Borsa. E da qualche anno, anche la controversa statua di Cattelan, intitolata L.O.V.E., con il suo messaggio di protesta dato dal “dito medio alzato”.  

Una delle più belle, a nostro personale parere, è Piazza Cairoli, quella davanti all’ingresso del Castello Sforzesco: ampia, aperta, con la fontana al centro e i viali che si diramano ai lati. 

Altra piazza storica centralissima e davvero riconoscibile è quella vicina a Parco Sempione, dove sorge l’Arco della Pace.  

Piazza dei Mercanti è una delle più antiche piazze di Milano: vicina al Duomo, di origine medievale, un tempo crocevia di attività commerciali, ha un forte valore simbolico perché viene considerata il centro su cui si è sviluppata l’intera città. Recentemente è stata ristrutturata per valorizzarne le bellezze architettoniche, come gli splendidi archi e il pozzo centrale.  

Ormai diventato storico per il suo valore simbolico anche Piazzale Cadorna: cuore del trasporto milanese, riconoscibile per la celebre installazione dell’ago, realizzata dai designer Coosie Van Bruggen e Claes Oldenburg come simbolo della laboriosità milanese e del legame con il mondo della moda.  

Nuove piazze tra design e rinnovo urbano 

Il primo nome che viene in mente è, ovviamente, Piazza Gae Aulenti: il cuore delle zone di Isola e Porta Nuova, il fulcro di una nuova idea di città, fatta di design, grattacieli, acqua e superfici riflettenti, con i suoi tanti eventi, temporary store e negozi.  

Tra gli interventi di riqualificazione edilizia del territorio, recentemente è partito anche “Piazze Aperte”, un progetto che prevede la volontà del Comune e dei cittadini di rivalutare spazi comuni e aree gioco per i bambini, ricolorando e ripulendo insieme angoli prima trascurati. 

Stop dovuto all’emergenza sanitaria a parte, questa bella iniziativa era già partita a inizio anno a Dergano, a NoLo, in Corvetto, e un simbolo ne è divenuto Piazzale della Cooperazione, in zona Quarto Cagnino.  

Trova la casa giusta, sempre e ovunque

Scarica l'App per ottimizzare e gestire le tue ricerche

Scarica l'app Scarica l'app