Tram storici di Milano: tour della città e cene itineranti

Pubblicato il
20 agosto 2021
Categoria
Vivere a Milano

È molto più che un mezzo di trasporto, il tram. Ha il fascino dei tempi antichi, di quando la vita scorreva lenta. E poco importa, se ora le carrozze sono moderne: salire su un tram storico di Milano è ancora possibile, ed è un’esperienza da non perdere.

Nella città meneghina, infatti, sono in uso le vetture tranviarie serie 1500 di ATM (l’unica altra città al mondo in cui vengono utilizzate è San Francisco).

Le linee di tram storici a Milano

Le linee di tram storici a Milano discendono dal Ventotto, prototipo creato sul finire del 1927 e poi immatricolato col numero 1501. Seguono il 1502 e poi, tra il 1929 e il 1930, altre 500 unità a due porte. Porte che diventano tre, a partire dal 1931. Sono talmente robusti, quei tram, che resistono persino ai bombardamenti della II Guerra Mondiale: seppure danneggiati, li si ricostruisce senza fatica.

Inizialmente verdi, i tram vengono dipinti d’arancione negli anni Sessanta. Poi, nel 2008, per volere dell’ATM la Ventotto torna alle origini: la sua livrea giallo-crema rimanda ai prototipi, e viene poi ripresa dai Sirietto (tram snodati) e dalle linee 4600/4700. Anche gli interni e le finiture vengono rifatti, riportando le vetture al lustro antico.

Oggi, salire su un tram storico a Milano non è solamente un originale modo di viaggiare. È un po’ come compiere un salto nel passato, quando eleganti signore e signori col cappello salivano a bordo di quelle carrozze. E, con composta eleganza, si spostavano per la città.

Come salire sul tram panoramico a Milano

Se vuoi salire su un tram panoramico a Milano, e vuoi visitare la città con un mezzo ricco di storia, puoi farlo. Parte della Stazione Centrale la linea 10, che raggiunge la Darsena e passa dal Cimitero Monumentale, da corso Sempione e dall’Arco della Pace. Si può compiere il percorso per intero, oppure salire e scendere a seconda dei monumenti che si intende visitare.

In alternativa, è possibile prenotare un tour guidato a bordo del tram 1503. In servizio fino alla metà degli anni Novanta, nel 1996 è tornato al suo aspetto originario mediante la chiusura della terza porta e la pittura giallo-crema, mentre le Officine Generali del Teodosio hanno rifatto gli interni. Ci sono agenzie che, a bordo del 1503, organizzano visite guidate della città ma anche feste private. Il punto d’incontro è in piazza Castello, e il percorso tocca il centro storico, Porta Ticinese e Porta Genova, zona Repubblica e Sempione.

Oppure, è possibile salire su uno dei tram-ristorante ATMosfera. Frutto di un accurato lavoro di restyling di alcune antiche vetture tranviarie, i tram-ristorante vantano 24 posti a sedere e ospitano ciascuno una cucina, un bagno e un guardaroba. I menù (di pesce, di carne e vegetariani) cambiano stagionalmente, e la prenotazione è necessaria.

Si parte ogni sera dal civico 2 di piazza Castello e ci si sposta tra Piazza Duomo e l’Arco della Pace, la zona di Porta Nuova, il Teatro alla Scala, la Galleria Vittorio Emanuele II e la Darsena. Per una cena che toglie il fiato, anche a chi a Milano ci è nato e cresciuto.

Scopri i servizi Cerved dedicati alle piccole imprese!

Tutto ciò che serve per proteggere e far crescere il tuo business

Scopri di più