Guida al quartiere Magenta - San Vittore - Cadorna - abitare in zona

Quartiere ottocentesco dall'anima eclettica, tra Art Nouveau e stile Neorinascimentale

Questo è il quartiere ideale se si è in cerca di un’abitazione in un luogo leggermente distaccato dal centro e dotato di tutti i comfort, senza però rinunciare all’estetica. 

 

Un’ottima zona in cui le valutazioni immobiliari sono sempre in rialzo, anche grazie al valore storico-artistico intrinseco di questi palazzi. 

Cosa aspettarti 

Abitare nella zona di Corso Magenta – San Vittore - Cadorna significa passeggiare tranquillamente col naso sempre puntato verso l’alto, verso quegli splendidi palazzi riccamente decorati da intarsi e fregi decisamente eclettici. Si passa con facilità dalle volute in stile liberty, al rigore neorinascimentale tanto in voga alla fine dell’Ottocento milanese. 

Lifestyle 

Questa zona, oltre alla sua bellezza estetica, ha tantissimo da offrire specialmente sotto il punto di vista della vita all’aria aperta. A pochi passi dal quartiere si trova Il Castello Sforzesco attorniato da Parco Sempione, un luogo ideale dove passeggiare in tranquillità o svolgere attività sportiva. 

Trasporti

Metropolitana

M2M1

Mezzi di superficie

1, 2, 10, 14, 16, 19, 50, 58, 61, 67, 68, 94, 125, 126, 151

Passante suburbano

S3S4

Servizio Ferroviario

Mi Cadorna

Case in vendita a Milano in zona Magenta - San Vittore - Cadorna

Istruzione

4
Asilo nido
6
Materne
6
Elementari
4
Medie
11
Superiori
3
Facoltà

Servizi

4
Colonnine ricarica

Viabilità

Area C

Chi ci abita apprezza soprattutto

Presenza di locali
Area ad alta concentrazione di locali, bar e ristoranti
Presenza trasporti pubblici
Area servita da principali mezzi di trasporto come metropolitana, bus, tram e treni

L’opinione di chi vive in zona

Alcune valutazioni dalla voce di chi già abita nel quartiere

Sicurezza
Parcheggio
Traffico
Pulizia
Contesto sociale
Dante V, 24 anni, studente
L’ho scelto per la vicinanza dall’università: è abbastanza sicuro ed è molto bello.
Monica A, 35 anni, insegnante
Ottima la vicinanza ai trasporti pubblici e a molti servizi. Abbastanza verde e anche sicurezza, nel complesso, a parte alcune vie la sera.
Katia V, 44 anni, marketing manager
I quartieri delle grandi città sono ormai troppo caotici. Anche in questa zona centrale c'è troppa insicurezza ad andare in giro da sole.
Teresa M, 50 anni, segretaria
Tutto sommato bene ci vorrebbe un po' più di attenzione da parte dell'amministrazione: più pulizia nelle strade e più controlli onde evitare furti, soprattutto nelle automobili.

Ti innamorerai di... 

In questa zona si trova la chiesa di cui i milanesi vanno più fieri: Santa Maria delle Grazie. All’interno del refettorio di questa splendida costruzione di fine ‘400 si trova uno dei dipinti più emblematici ed enigmatici del genio Leonardo Da Vinci: il Cenacolo. La vista di questo immenso affresco non potrà lasciarvi indifferenti.

Curiosità 

L'intero Piazzale Luigi Cadorna è stato completamente ristrutturato nel 2000 niente poco di meno che dalla designer Gae Aulenti: gli ampi marciapiedi di granito rosa, le colonne rosse, i pannelli verdi, le tettoie di vetro e le fontane fanno della stazione una vera opera d’arte. Al centro del Piazzale si trova la celebre scultura “L'ago, il Filo e il Nodo” realizzata da Claes Oldenburg e Coosje van Bruggen, simbolo dell’operosità milanese e del suo legame con la moda.

Trova la casa giusta, sempre e ovunque

Scarica l'App per ottimizzare e gestire le tue ricerche